Adolescenza, quando una virgola può cambiare tutto!

Essere genitori di ragazzi adolescenti è difficile, soprattutto perché spesso abbiamo già dimenticato la nostra adolescenza e tendiamo a minimizzare il momento drammatico che i giovani stanno vivendo: tempesta nel corpo, nella mente e nello spirito. Oggi è ancora più difficile dialogare con loro e comprenderne il vissuto: li vediamo rannicchiati sui cellulari o sui computer con il rischio di perdere la capacità dei dialogo e spesso anche il desiderio di dialogare. Così iniziano ad esprimersi con faccine virtuali che diventano reali espressioni del viso. Questo è il primo muro. Iniziano a interagire con gli altri, ognuno secondo la propria personalità, le proprie problematiche, i condizionamenti e le situazioni familiari e ancora non esprimono ciò che sentono. Un altro pezzo di muro! Iniziano a vedere il corpo che si trasforma, un momento di grande confusione per entrambi i sessi, e spesso provano vergogna e stupore, ma non ne parlano. Un altro pezzo di muro! In contemporanea inizia la Tempesta Ormonale che mischia sentimenti diversi con l’attrazione fisica verso l’altra persona. Figuriamoci se ne parlano. E in tutto questo crescono e maturano e all’improvviso ci troviamo un figlio che sta diventando adulto e non sappiamo come!

Cosa possiamo fare? Come possiamo aiutarli e, soprattutto, come possiamo rimanere connessi con loro?

Ho lavorato su diversi casi, compreso mio figlio tredicenne, e i Fiori di Bach sono una grande risposta! Comprendere con poche domande quali sono i maggiori disagi ed accompagnarli a trovare un loro equilibrio con la loro collaborazione li fa sentire registi della propria vita. Un altro successo arriva con l’Aromaterapia: gli adolescenti iniziano ad amare il Profumo, gli oli essenziali ci vengono in aiuto creando fragranze uniche con miscele di potere che quando indossate riescono a farli sentire come desiderano essere conosciuti.

La Naturopatia ci viene in aiuto, ci mette in condizione di aprire e mantenere il dialogo con i nostri ragazzi, se si comunica non si temono le virgole fuori posto!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...