Centri di Forza

Ho chiamato questa pagina Centri di Forza perchè la superficialità dettata dalla new age, ha reso marginale e di poco conto una realtà fondamentale su cui siamo fatti! Approfondire il funzionamento dei Chakra e lavorare sul loro equilibrio è la base del benessere psico-fisico. Immaginate il nostro sistema nervoso come una rete nei punti di unione si formano come dei “gomitoli” chiamati Gangli ( dall’ebraico gal-gal, gomitolo) che somigliano a tanti microchips, collocati in corrispondenza di aree specifiche cui spediscono informazioni e ricevono altrettanti input. La corrispondenza dei gangli nella rete energetica è chiamata Chakra, termine sanscrito che solitamente è tradotto in “ruota”, ma ha molte accezioni tra le quali quella di “plesso”(dal latino plexus, intreccio) o vortice; in occidente sono identificati con il nome di Centri di Forza o Sensi Spirituali. I chakra, in definitiva, sono vere e proprie porte energetiche che hanno una propria combinazione d’apertura e numerose altre sotto -combinazioni per accedere a “stanze” specifiche. Queste stanze contengono,vita, storia, emozioni, abitudini, sofferenze, problemi irrisolti, traumi ecc. I chakra vitalizzano sia gli organi a loro annessi, ossia posizionati nella loro zona corporea d’azione, sia il sistema nervoso e quello endocrino, alimentandoli con le energie eteriche o spirituali. Tuttavia i chakras sono stimolati, inibiti, rallentati, accellerati, resi ritmici dal tono nervoso,dalle emozioni o dai pensieri. Il sistema nervoso ed endocrino li regola e, a loro volta, essi modulano questi due apparati; per questo interagiscono e sono complementari fra loro. Questa loro influenza reciproca condiziona l’equilibrio interiore, la salute e l’immunità. Quando avviene uno squilibrio è necessario intervenire per il nostro benessere. I sistemi di riequilibrio sono molteplici, parte tutto da noi, dalla decisione e dall’apertura a farci accompagnare da un terapeuta, che sia un Naturopata oppure un operatore olistico.